• Scuola primaria e secondaria di primo grado paritaria

Ana, Nicolas, Gabriel, Dereck, Geremia e Mayar, i nostri speciali compagni di classe!

L’impegno dei nostri alunni per sostenere i progetti di AVSI nel mondo

Ana, Nicolas, Gabriel, Dereck, Mayar sono i nomi dei bambini che i nostri studenti della scuola primaria e secondaria hanno scelto di avere come speciali compagni di classe, grazie all’attività di AVSI.

AVSI è una associazione di volontari per il sostegno internazionale presente da anni in tutto il mondo. Il suo scopo è aiutare le persone a vivere e lavorare nel proprio paese, a casa propria, diventando così autonomi fautori del proprio futuro.

Tutto parte dallo stimare e aiutare le persone che abbiamo davanti, di qualsiasi nazionalità, lingua tu sia o qualunque colore di pelle tu abbia, Tu vali!

Solo se una persona si sente guardata può ridiventare protagonista della propria vita e della storia ovunque si trovi…Chi di noi non desidera essere guardato così? Come Gesù guardava chi incontrava e come continua ancora oggi a guardare ognuno di noi attraverso i volti di chi abbiamo vicino.

La nostra scuola condivide lo scopo di AVSI e per questo, da anni, proponiamo ai nostri alunni di sostenere, attraverso le adozioni a distanza, i progetti che l’associazione realizza nel mondo.

A oggi, le classi della nostra scuola hanno in adozione 6 bambini: 4 brasiliani, Ana, Nicolas, Gabriel e Dereck – uno africano, Geremia e una giordana, Mayar.

Grazie al contributo che versiamo (312 euro per singola adozione, raccolti durante l’anno dagli alunni nelle classi) questi bambini vengono inseriti in progetti speciali, seguiti direttamente dai volontari AVSI, che consentono loro di vivere con la propria famiglia, curarsi in caso di necessità, andare a scuola e avere il materiale didattico necessario, oltre che vestiario e ovviamente cibo.

In alcuni casi, anche i genitori dei bambini “adottati” sono aiutati da AVSI a trovare un’occupazione.

Ana, Nicolas, Gabriel, Dereck, Geremia e Mayar sono ormai componenti delle nostre classi. A loro scriviamo lettere, e-mail, ricevendone altrettante in cambio; con loro condividiamo foto e video delle nostre esperienze. È nata un’amicizia perché si condivide il vero valore della vita.

“…Cari ragazzi della scuola il Seme, tutto questo senza di voi non si sarebbe realizzato! Siete un segno dell’amore di Gesù, che non ci lascia mai senza la Sua Divina Provvidenza. Dio vi Benedica e con questi bambini preghiamo sempre per voi e per quanti portate nel cuore. Grazie!!..

(stralcio di una lettera inviataci dalla volontaria che segue uno dei bambini in adozione).

Siamo grati al Signore perché l’essere amati è l’esperienza più bella che una persona possa fare e per questo invitiamo tutti a seguire l’esempio dei nostri bambini e ragazzi!